TRIGLIA

 
 



 

 

 

La Triglia Minore: (Mullus barbatus) Chiamata anche Triglia di fango. Della famiglia dei pesciformi, vive nel Mediterraneo sui fondali sabbiosi, Il corpo Ŕ rosso-rubino, la parte inferiore Ŕ bianchiccia, specialmente sul ventre. Una linea di color giallo splendente scorre sopra e sotto la linea laterale. Vive sui fondali sabbiosi. La Triglia Maggiore: (Mullus surmuletus) Chiamata anche Triglia di scoglio. Della famiglia dei pesciformi, vive anch'essa nel Mediterraneo, ma Ŕ pi¨ grande della precedente. Possiede 4 linee di color giallo splendente che vanno dal capo alla coda. Il dorso Ŕ rosso scarlatto, il ventre gialliccio. Vive negli scogli in prossimitÓ della costa. Entrambe presentano, nella parte inferiore della testa, due bargigli. Sono ricercate per le carni saporite.

 
 

 

Dove vive

   
 

La triglia di fango vive quasi esclusivamente in gruppi su fondi melmosi e sabbiosi a profonditÓ comprese tra i 5 ed i 200 m. ╚ presente nelle aree pi¨ vicine alle nostre coste soprattutto nel periodo estivo/autunnale, quando i nuovi nati non sono ancora migrati verso profonditÓ maggiori. ╚ comune in Mediterraneo. Sono pesci di fondo di mari temperati, sia i nuovi nati che gli adulti conducono vita di gruppo. Raggiunti i 30 mm le piccole triglie si avvicinano alla costa e cambiano colorazione, da azzurre passano al verde e poi al rossiccio, fino ad assumere il colore definitivo. Le triglie crescendo poi si spostano a profonditÓ sempre maggiori. La riproduzione della triglia di fango avviene da aprile ad agosto, su fondi sabbiosi e fangosi, da 10 a 50 m di profonditÓ.

 

Come si pesca

La triglia di fango si pesca soprattutto con reti a strascico ed in alcune zone anche con reti da posta.

Come si consuma

L'autunno Ŕ il periodo migliore per il loro consumo perchŔ hanno carni morbide e saporite, in questo periodo sono ottime alla griglia.
 

 

 

     

 
 

Tutti i diritti riservati - webmaster Santo Acciaro